mercoledì 23 giugno 2010

Estratti di realtà non ufficiali. gli unici plausibili e vivibili.

I. Alejandro Jodorowsky intervista.



Abstract:
"gli dissi di uscire nudo completamente e andare a bere un caffè e tornarsene tranquillo a casa per curare i suoi problemi di timidezza"

"la televisione con questa forma è l'ano quadrato di dio"

"berlusconi (come dio) è colui di cui niente si può dire, perchè ha proibito tutto no?"

II. David Cronenber Intervista
 


 Abstract:
"in quegli edifici c'è un atmosfera di claustrofobia borghese, di repressione sessuale"
"il fondamentalismo religioso è decisamente inumano, decisamente anti-umano, e anche molto folle"
"credono che la bibbia sia letteralmente vera, non lo ritengo un buon segno"


III. ...
Tutto dovrebbe essere il contrario, perchè è forse nei margini e sicuramente fuori da essi, che si ritrova la cusiosità che questa nausea legale e imposta, ha ucciso.
Non so se serva l'arte, ma servirebbe almeno saper ficcare il naso, la lingua e le dita in posti più umidi e sporchi. In luoghi diversi da una passeggiata tra canali elettronici e promettenti e fulgide convinzioni. Il leader, e i suoi colleghi sparsi per il mondo, imperano, spiegano e convertono, io non li sopporto più.
So di essere ancora di carne, e ci terrei a rimanere integro e deperebile.
La lucidità del possibile, sicuramente possibile, invade come una barbaria la nostra immaginazione, la stupra e la diluisce.
La lente deformante si spacca per lasciare posto a vetrate di cristallo che promettono benessere, ma mantengono solamente un igienica mattanza dell'inusuale, a beneficio del consumo.
Io voglio deviare, almeno nel mio cortile, ogni cosa, dando spazio all'assurdo, non alle "loro assurdità".

Ogni dettaglio di bizzaria mi salva!

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Ho sempre l'ansia a commentare per prima, l'ansia del fuori tema.
Sarei una estratta realtà non ufficiale, dunque potrebbe piacerti il commento, ed il mio amor proprio sarebbe altrettanto contento e soddisfatto di aver compreso il post.

p.s.; al di là dei concetti,
amo il tuo modo di scrivere,
questa è la pura realtà, sincera, il resto..
a volte..
mischia bene il tutto. ;)

modesty ha detto...

quel che piace a me sono le foto. da quelle di solito si capisce tutto del autore. nel tuo caso è un vero casino. invece di capire di più, ci si perde.

love, mod